Fare un week end di silenzio e preghiera. Ascoltarsi nel silenzio per incontrarsi…

Per coloro che vogliono “staccare” dalla frenesia della vita ordinaria e rileggere la propria vita…è possibile vivere una esperienza particolare e profonda che i gesuiti chiamano: Esercizi Spirituali. Si tratta di una una esperienza di silenzio e di ascolto della Parola di Dio e delle voci che si hanno nel cuore… per ascoltarsi incontrarsi e capire dove rilanciare la propria vita. Ha scritto un teologo: Se fossi un medico e uno…

Leggi tutto

Embrioni: forse non li chiamiamo persone ma sono vita

Aderendo alla campagna “Uno di noi”, l’Ucsi ha pubblicato un contributo della prof.ssa Maria Grazia Marciani, Direttore della Clinica Neurologica dell’Università degli studi di Roma Tor Vergata, sia per ricostruire a livello scientifico il tema degli embrioni sia per comprendere il conflitto tra valori in questo complesso conflitto etico. L’EMBRIONE UMANO: ESSERE UMANO “DEBOLE” DA DIFENDERE E TUTELARE Chi è l’embrione umano? Quando inizia il ciclo vitale di un individuo umano? Nelle prime…

Leggi tutto

…dai Sonetti di Shakespeare

Coloro che hanno le stelle favorevoli si vantino pure di pubblici onori e di magnifici titoli, mentre io, cui la fortuna nega un simile trionfo, gioisco, non visto, di ciò che più onoro. I favoriti dei grandi principi schiudono i loro bei petali come la calendula sotto l’occhio del sole, e in loro stessi il loro orgoglio giace sepolto, poiché, a un cipiglio, essi nella loro gloria muoiono. Il provato…

Leggi tutto

PRAXIS, L’impegno civico non è negoziabile

Insieme ad Amedeo Piva e al gruppo di Praxis ieri sera, 7 maggio 2013, ci siamo immersi nei luoghi cuore della spiritualità dei gesuiti. Ecco il suo commento e alcuni dei contenuti: “Cosa può insegnarci oggi l’esempio di Ignazio di Loyola, fondatore dei gesuiti vissuto nella prima metà del Cinquecento? Come può la sua figura eccezionale, carismatica, trasformarsi in traccia per quanti cercano ancora con forza un impegno civile, politico?…

Leggi tutto

Sul «rito» del preservativo. Di Guido Mocellin

Riporto qui un’analisi di Guido Mocellin, capo redattore della rivista Il Regno, pubblicata in www.vinonuovo.it che continua la riflessione (pacata e democratica) su quanto è accaduto al concertone del 1° maggio. Partiamo da qui: Alla fine che cosa voleva comunicare la parodia blasfema al concertone del 1° maggio? (…) Ha ottenuto molta meno risonanza (mediatica) di quella che (presumo) era sperata, la profanazione dell’eucaristia posta in atto dal gruppo musicale Management del…

Leggi tutto

La Pasqua Ortodossa è una discesa

Ecco come la Chiesa Ortodossa rappresenta la risurrezione: con una discesa agli inferi di Cristo (icona dipinta nel XIV secolo da un iconografo di Pskov). È il movimento di un uragano incontrollabile che entra nell’abisso, Cristo sembra un vortice di fuoco che purifica e separa, il Suo è un movimento discensionale e fa tramare il resto della scena. Con la punta delle dita del piede destro, come se fosse la…

Leggi tutto

Le tensioni tra politica e giornalismo

Politica e giornalismo si stringono la mano? Dallo studio che viene presentato non sembra proprio. La spettacolarizzazione della politica, le ipotesi interpretative che si trasformano in notizie, il rifiuto della mediazione giornalistica generano tensioni tra politica e giornalismo. Il confronto con il Movimento 5 Stelle (M5S) ha ulteriormente complicato questo rapporto, al punto da mandare in «tilt» l’informazione politica tradizionale attraverso una precisa strategia fatta di silenzio-stampa degli attivisti, uso…

Leggi tutto

Quale significato ha la giornata mondiale della libertà di stampa? Non “libertà da” ma “libertà per e a servizio” di quanti non hanno voce

Il 3 maggio di  ogni anno si celebra la giornata mondiale della libertà di stampa, grazie al duro prezzo che molti comunicatori e giornalisti hanno dovuto pagare in tanti angoli del mondo attraverso ricatti, soprusi… fino a pagare con la vita la difesa della verità dei fatti. Come ogni libertà, anche la libertà di stampa è tale se nell’altra faccia della moneta c’è il dovere della responsabilità. Libertà di stampa infatti non significa…

Leggi tutto

Alzare verso il cielo un preservativo come un’ostia non è un gesto né civile né laico

Erano quasi le 19,00, le telecamere di Rai Tre stavano mandando in onda il Concertone di 1° maggio. Appare sul palco un giovane cantante. Sta in silenzio. Guarda il pubblico e alza un preservativo mostrandolo come un’ostia e dice: “Prendete e usatene tutti”. Poi la band Management del dolore post operatorio inizia a suonare il brano ‘Pornobisogno’.  Il gesto viene subito ripreso e commentato dalla pagina on line del Corriere della…

Leggi tutto

La bandiera d’Italia e la sua storia

Come spesso capita, la forza dei simboli supera quella delle idee. Per il nostro Paese, una storia tutta sua ce l’ha la nostra bandiera. Il suo significato è riuscito a mantenere insieme un’Italia nella quale riemergevano tensioni separatiste e fratture non sanate dalla riunificazione del 1861. La bandiera italiana è stata scelta dai costituenti grazie al discordo «Il tricolore» di Giosuè Carducci del 7 gennaio 1897, quando il noto poeta…

Leggi tutto