Il dialogo nel silenzio. Un approfondimento con Giovanni Grandi

La categoria della coscienza occupa un posto centrale nella cultura dell’Occidente. Anche Umberto Eco, dialogando sulla coscienza insieme al card. Carlo Maria Martini, l’ha definita «un ponte» attraverso il quale credenti e non credenti possono ascoltarsi e comprendersi. Si tratta, come ho avuto modo di accennare su Civiltà Cattolica, di una “grammatica comune”. Di recente Giovanni Grandi, professore associato all’Università di Padova, ha pubblicato un testo di grande interesse: “Alter-nativi. Prospettive…

Leggi tutto

La coscienza morale: la grammatica comune tra credenti e non credenti

La coscienza, che è tra i riferimenti più richiamati per interpretare i cambiamenti culturali e storici del nostro tempo, occupa un posto centrale nella riflessione morale cristiana . Il Concilio Vaticano II dedica al tema un testo che invita il credente a coltivarla come luogo di ascolto, di giudizio, di scelta e di incontro con la voce dello Spirito. «L’uomo — leggiamo in Gaudium et spes n. 16 — ha…

Leggi tutto

L’esperienza spirituale del cammino dell’uomo

Il cammino è un’esperienza esistenziale e un’icona del senso della vita. Mi obbliga a camminare “leggero”, scegliendo di portare solamente le cose utili (affetti inclusi) e lasciare quelle che pesano. E poi un passo dopo l’altro per arrivare alla meta… E’ nel cammino che si comprende che si trasforma il mondo solamente con la coscienza di trasformare se stessi. Questo processo tocca almeno 5 dimensioni spirituali che sono scelte della volotà e del…

Leggi tutto

Epifania, è il Natale del cuore

Quando eravamo bambini ci hanno insegnato che i Magi erano dei Re, erano tre, si occupavano di astronomia e si chiamavano Gaspare, Melchiorre e Baldassarre. In realtà se si legge l’unica fonte attendibile, quella del Vangelo di Matteo al capitolo 2, si scopre che le cose non stanno proprio come la tradizione orale ce le spiega. Ma la storia dei Magi continua a colpire la pietà popolare. Sono diventati “re”, perché…

Leggi tutto

10 parole per rifondare il giornalismo

Ivan Maffeis, direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei, dialoga come fa un direttore d’orchestra che personalizza i pezzi da eseguire e sceglie la maieutica per far emergere il fondamento dell’agire con 15 cronisti dell’informazione. Il volume,  I cronisti dell’invisibile, può essere letto in filigrana attraverso alcune parole chiavi che restituiscono al lettore un profilo credibile di professionista dell’informazione e costituiscono il minimo comune denominatore per un profilo di giornalista corretto…

Leggi tutto

La comunicazione è politica #formpol per giovani

Riprende alla Civiltà Cattolica il cammino di formazione alla vita sociale e politica. L’esperienza è formata da ragazzi e ragazze con responsabilità nelle dirigenze nazionali di associazioni di ispirazione cattolica che si incontrano nella loro diversità per formarci sui grandi temi dell’agenda politica. Gli scorsi anni abbiamo approfondito le riforme costituzionali, i temi legati al post-umanesimo e al lavoro. Quest’anno abbiamo scelto di trattare il rapporto tra la comunicazione e…

Leggi tutto

Immigrazione e asilo dopo Parigi

Riporto qui un pezzo di Vittorio Sammarco scritto per Vita.it che sintetizza la tavola rotonda che abbiamo tenuto a Civiltà Cattolica sabato 14 novembre. Di fronte alla tragedia di Parigi i gesuiti provano a dare risposte diverse da quelle dure proposte da alcuni in queste ore. Frutto di una lettura coraggiosa, umana e ragionevole insieme, sulla scia delle parole di papa Francesco. Sabato 14, nelle ore calde della commozione, aprendo…

Leggi tutto

La realtà è!

L’ufficio della pastorale sociale e del lavoro della Cei diretto da mons. Fabio Longoni ha riunito circa 50 rappresentanti provenienti da ogni parte del Paese per capire e sperimentare come servire meglio le persone travolte dalla crisi del lavoro o da un (mondo) sociale in continua evoluzione che tende a de-umanizzare i legami sociali. E’ dalla lettura del contesto e da un profondo ascolto dei bisogni della gente che la…

Leggi tutto

Tra le più belle poesie spirituali sulla vita

Niente e nessuno muore definitivamente, e perciò Tu sei, perché sei Tu la Vita. Tu sei, e tutto vive tutto è in te che vive. È altro modo di vivere: per questo noi pure saremo per sempre: perché tu sei. Dio della vita sei Tu stesso che muori e rinasci, che continui a nascere in ogni vita. Vita che vince sulla morte; causa dell’uomo che continua… (D.M. Turoldo: Il mistero…

Leggi tutto

La dignità: la priorità delle priorità

La persona umana e il riconoscimento della sua dignità sono al centro dell’ultimo studio di G.M. Flick – Elogio della dignità, Roma, Libreria Editrice Vaticana, 2015 – già presidente emerito della Corte Costituzionale e ministro della Repubblica. Un vero elogio della dignità che porta l’A. a chiedersi: «Se non ora, quando?». In cosa però consiste e su che cosa si fonda la “dignità” della persona umana in questo tempo di…

Leggi tutto