Ucsi

Questa sezione è dedicata all’Ucsi (Unione cattolica stampa italiana), uno degli storici gruppi del giornalismo italiano che si occupa di etica e di antropologia della professione. L’Ucsi nasce nel settembre del 1959 per opera di un gruppo di uomini di cultura, come Raimondo Manzini, il primo presidente nazionale, Giuseppe Dalla Torre, Guido Gonella, Pietro Pavan e Andrea Spada. UCSI
Attualmente la Presidente è Vania De Luca.
Ecco i campi in cui l’Unione dei giornalisti è impegnata:

La rivista Desk

Dal 1994 l’Unione Cattolica Stampa Italiana cura la pubblicazione di Desk, rivista trimestrale di cultura e ricerca della comunicazione. Frutto dell’esperienza più che decennale nel settore dell’informazione e della comunicazione, Desk fa informazione specializzata e di qualità, documentando la nuova realtà delle professioni del giornalismo e della comunicazione.

Segue i movimenti legati alle nuove tecnologie e ai grandi progetti di riforma del sistema delle comunicazioni con confronti continui tra Italia, Europa e mondo ed è un punto di riferimento per osservare le criticità del sistema dei media nel nostro Paese. Oltre alla rivista l’Ucsi ha una collana di volumi che approfondiscono il rapporto cultura-comunicazione. 

L’alta scuola di giornalismo di Fiuggi

Organizziamo una volta all’anno la scuola Giancarlo Zizzola sulla professione del giornalista aperta a tutti i giornalisti. La scuola riconosce i crediti per la formazione permanente.

Ma soprattutto permette di creare rete tra giornalisti, conoscersi, scambiarsi pareri ed entrare in dialogo con i docenti. L’esperienza non è solo teorica, ha anche la finalità di far acquisire tecniche pratiche per la professione.

Etica della Professione

Ci occupiamo di etica della professione. Il percorso fatto in questi anni ha fatto nascere il volume Le tre soglie del giornalismo. Servizio pubblico, deontologia, professione. La prefazione al volume è di Monica Maggioni.

Molti giornalisti dell’Ucsi contribuiscono a tenere i corsi di formazione riconosciuti dall’Ordine per riflettere su cosa deve essere oggi il “servizio pubblico” del giornalismo; esaminare il modo in cui la Rete sta ridefinendo i connotati della democrazia; approfondire il significato della deontologia; chiarire il ruolo del giornalismo politico, giudiziario e religioso.

Per approfondire

Abbiamo un portale completamente dedicato ai temi della comunicazione, il direttore è Antonello Riccelli Fai clic sul sito dell’UCSI

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail